Pubblicato il

La compravendita di nomi a dominio: un mercato redditizio in forte espansione

In questi tempi di Covid-19 moltissime aziende hanno pensato di rivolgersi ad internet e di tuffarsi nel mondo del commercio online.

Ciò ha incrementato anche qui in Italia un mercato che da tempo negli U.S.A. è fonte di elevati guadagni: la compravendita di nomi a dominio.

Ma cosa sono i nomi a dominio? Per chi ancora non lo sapesse sono le parole che vengono scritte nella barra degli indirizzi di un qualunque browser web per trovare un sito, sono le parole che vengono dopo il www. e prima dell’estensione .com .it .eu ecc.

Facciamo un esempio pratico, se voglio vendere autovetture acquisterò un dominio auto.com o auto.it, se voglio vendere immobili acquisterò immobili.com immobili.it o immobili.eu.

Il motivo per cui questi nomi a dominio sono appetibili è perché per i motori di ricerca sono attinenti all’argomento del sito e quindi appariranno in prima pagina cercando “auto” o cercando “immobili”.

I nomi a dominio più redditizi per la compravendita, in ordine di importanza, sono: .com .it .eu .net .org e in certi casi anche il .info.

Basta fare una ricerca e sono sempre i domini con queste estensioni che appaiono in prima pagina nei motori di ricerca.

Esistono anche dei marketplaces che permettono ai rivenditori di nomi a dominio di poter vendere i loro domini. La notizia di questi giorni è che questi marketplaces specializzati segnalano un forte acquisto di domini che contengono le parole chiave “coronavirus”, “covid-19”.

Secondo l’immunologo Mantovani, direttore scientifico dell’Irccs Humanitas e professore emerito dell’Humanitas University, immunologo fra i più citati al mondo, il vaccino per il virus sarà disponibile a fine anno o all’inizio dell’anno prossimo ed allora molte case farmaceutiche acquisteranno sicuramente un dominio che contiene la parola chiave “covid-19” e “coronavirus” per poter essere visibile nelle prime pagine dei motori di ricerca.

Chi ha acquistato questo tipo di domini sicuramente ha fatto un ottimo investimento e troverà sicuramente a chi rivenderlo.

Infatti domini come “altcoronavirus.com”, “altcovid-19.it”, “altolacoronavirus.it”, “altolacovid-19.com” sono in vendita sul sito domini2020.it.

Altri domini che vanno molto in questi giorni sono relativi alla parola chiave “mascherinenonmollaremai.it”, “mascherineinfranchising.com”, “mascherinemolamia.it”.

Ma anche in tempi di Covid-19 si vendono domini di ogni genere ed appartenenti alle categorie più diverse ed in base alla tipologia di dominio.

Visto il nuovo stile di vita post Covid-19 si aprono nuove prospettive per prodotti che prima si acquistavano solo in negozio.

“Entrando nella Fase 2 post-Covid – spiega Stefano Cini, Marketing Analytics Director di Nielsen Connect Italia -, abbiamo varcato la soglia di un Nuovo Rinascimento, che mette al centro non l’uomo tout court, ma l’individuo che colloca il digital alla base della piramide di Maslow. Durante Covid-19, il tempo – prosegue Cini – è come se avesse ricevuto un’accelerazione, facendoci atterrare in un’era futura dove ogni esigenza, dagli acquisti alimentari alla fruizione dei media, viene declinata secondo la tecnologia digitale, struttura portante e punto di non ritorno del nuovo umanesimo.”

Le macro categorie del nuovo umanesimo digitale sono il mondo della semplificazione, la farmaceutica, il mondo turistico e il mondo social.

Nomi a dominio molto importanti per questi nuovi e-commerce sono “fastgetup.com”, “trustyourself.it” e “believeinitaly.it”, anche questi sono in vendita su domini2020.it.

Molte persone sono costrette a casa ed un modo per aiutarle è fornendo un supporto psicologico via internet tramite video chiamate.

I domini di questo tipo sono “subitopsicologoaltelefono.it”, “solitudinestop.it”, “vogliadivita.it” e “vogliadiridere.it” anch’essi disponibili su domini2020.it.

Questi sono i migliori domini selezionati nel contesto attuale per chi vuole avere successo nel prossimo futuro digitale.

Il mercato della compravendita domini è da sempre in forte espansione, per esempio negli U.S.A. molti domini hanno raggiunto cifre a sei zeri.

Ecco alcuni esempi: Business.com – 345 milioni di dollari. | CarInsurance.com – 49.7 milioni di dollari. | Internet.com – 18 milioni di dollari. | 360.com – 17 milioni di dollari.

In Italia: assicurazioneauto.it – 55.000 euro | preventivo.it – 43.560 euro.

E’ evidente che, viste le cifre raggiunte da questi domini, spendere qualche migliaia di euro per un nome a dominio che siamo sicuri che porterà pubblicità, clienti e quindi profitto non è una cosa da sottovalutare.

I prezzi per i domini sopra citati variano da 990 a 2500 euro, visitate il sito domini2020.it, per trovare ulteriori domini interessanti e selezionati.

Oltre alla vendita di domini proponiamo il nome a dominio comprensivo del sito internet già realizzato e pronto per cominciare l’attività di vendita. Ovviamente il pacchetto completo di business online già operativo in cui bisogna inserire solo i prodotti dell’acquirente del dominio + sito di business online avrà un costo superiore.

Il mercato della compravendita di nomi a dominio è molto redditizio sia per coloro che rivendono i domini sia per coloro che li acquistano ed hanno guadagni dal sito che sicuramente apparirà nella prima pagina dei motori di ricerca e verrà trovato da più acquirenti che cercano il prodotto che volete vendere.